Donne e lavoro: quali saranno le figure professionali più ricercate

0
61
lavoro

Pur vivendo in tempi considerati estremamente moderni, continua troppo spesso a regnare sovrana nel settore lavoro la cosiddetta disuguaglianza di genere. E purtroppo non è un luogo comune, ma una triste realtà contro la quale milioni di ragazze si trovano a lottare quotidianamente. Molte donne sono regolarmente impegnate in diversi ambiti, dimostrano di avere grandi abilità e competenze, ma nonostante ciò si trovano di fronte a contratti che offrono sempre poca sicurezza e stabilità.

Punto centrale dal quale cercare di ripartire, soprattutto per fermare la discriminazione, è sicuramente il Recovery Plan. Nell’attesa che la situazione migliori abbiamo voluto scoprire quali sono i lavori più richiesti dell’imminente futuro, per ripartire da una ventata di positività.

Il futuro del lavoro parla di digitalizzazione

Diversi studi effettuati sul settore ci svelano che nei prossimi due anni assisteremo a una richiesta di oltre 2,5 milioni di nuovi occupati, in particolare di tecnici e specialisti. Per ogni settore la parola d’ordine sarà solo una: digitalizzazione. Ciò significa che anche le professioni più tradizionali affronteranno un’evoluzione nei prossimi anni, richiedendo sempre più conoscenze approfondite. Scopriamo quali sono le figure professionali sulle quali si concentra le ricerca, partendo dai settori che sono risultati più attivi in questi ultimi mesi.

Programmazione e sviluppo

Si tratta di un ambiente lavorativo molto dinamico, che ha dimostrato di essere in forte via di espansione già dai primi mesi di questo 2021. Questi professionisti possono trovare ampio spazio all’interno di diverse aziende, per progettare, gestire e sviluppare siti e app, oltre ai software utilizzati nelle imprese.

La comunicazione digitale

Parliamo di internet, quindi di web e soprattutto di social network. Le aziende vogliono trovare un modo diretto per parlare ai consumatori a distanza, favorendo la vendita di beni e servizi attraverso il mercato degli e-commerce. In questa fase sono fondamentali le conoscenze di esperti di Web Marketing che possano pianificare strategie online per le aziende.

Cybersecurity

La sicurezza continua a preoccupare molte persone e precisi ambiti lavorativi, soprattutto con la forte affermazione dello smart working. Serve contrastare le minacce di possibili furti di informazioni e dati sensibili attraverso attacchi esterni alle reti aziendali. La sicurezza digitale richiederà quindi la presenza di Data Protection Officer e Big Data Analyst che sono le due figure più gettonate in assoluto.

Il settore sanitario

La cosiddetta Digital Health offrirà molte soluzioni e nuovi posti di lavoro considerando la sua continua evoluzione. Oltre a medici e infermieri, si ricercano anche figure professionali capaci di gestire i dispositivi smart e i software che permettono di controllare i parametri vitali dei pazienti.

Spazio anche al lavoro green

È vero che, nel complesso, saranno assunti in media tra i 210mila e 267mila lavoratori con competenze informatiche da parte delle imprese digitali. Ma non sottovalutiamo i “green jobs”. Sono attività che rispondono all’economia circolare e che ricercano professionisti per investire sui processi produttivi. Si considera una previsione di assunzione per un numero di persone comprese tra i 480mila a le 600mila unità.

Sono chiamate in causa le figure dei cuochi sostenibili, che rispettano i processi di produzione e lavorazione delle materie prime, puntando molto su ingredienti bio. Discorso analogo per i tecnici ecosostenibili, come i meccanici industriali green e gli informatici ambientali. E infine parliamo anche dei professionisti dell’edilizia sostenibile, che punteranno sull’uso di materiali edili naturali, nuove tecnologie e tecniche per la riqualificazione energetica degli edifici.