Neomamme: 10 consigli essenziali

0
102
neomamme

Le neomamme sono donne che iniziano una delle più grandi avventure della propria vita. Essere mamma è il mestiere più difficile e più bello di tutto il mondo. Le neomamme, molto spesso però sono vulnerabili e soprattutto, non sanno bene come fare per affrontare questa nuova sfida.

Nelle prime settimane dopo il parto, può non essere molto facile fare in modo che il fisico si adatti a queste novità. In più, ci sono gli sbalzi ormonali che vanno a incidere ancora fortemente su quello che è il vostro umore. Ecco perchè dovreste seguire questi 10 consigli che vi aiuteranno ad affrontare la fase seguente al parto.

1 Neomamme e sonno

Una neomamma innanzitutto non deve dimenticare quanto sia importante il riposo e dormire. È naturale sentirsi molto provate e stanche, perché giustamente avere un bambino da gestire, nella fase iniziale, può diventare molto stressante. Dormite parimenti al vostro bambino. Bisogna dormire almeno ogni tre ore per ricaricare le proprie energie.

2 Combattere la tristezza

Tutte le mamme dicono che subito dopo il parto ci si sente depressi e tristi. Non è una cosa allarmante. Infatti, la testa ed il corpo hanno affrontato un cambiamento importante e quindi, si ha questa sensazione di tristezza. Una cosa importante è riuscire a dare sfogo alle proprie emozioni, in modo tale da liberarsene. Un buon pianto può essere ideale. In caso poi che la cosa vada troppo avanti, allora ci si può rivolgere ad uno psicologo.

3 Un aiuto per le neomamme

Non dimenticate che dovete chiedere aiuto. Non si può fare tutto da sole. Il lavoro di mamma può essere molto faticoso ed è appena iniziata un’avventura. È bene chiedere aiuto al proprio partner o alla propria famiglia. Loro sicuramente saranno felici di aiutarvi.

4 Non fissatevi sul peso

Le neomamme non devono farsi ossessionare dal peso. Infatti, tornare in forma dopo un parto non è proprio una cosa immediata. Bisogna iniziare subito una dieta sana e perderete peso dopo poco tempo. Ripristinando le buone abitudini alimentari e con un po’ di attività fisica, tornare in forma sarà facile. Fare una passeggiata insieme al bambino sarà sicuramente un modo per riuscire a fare un’attività fisica che faccia bene ad entrambi!

5 Abituare il bimbo alla quotidianità

L’importante è riuscire a abituare il bambino alla routine quotidiana. Infatti, le neomamme devono fare in modo che il bambino prenda confidenza con il ciclo luce buio e quindi, alternare le fasi di vita.

6 Non siate iperprotettive

Le neomamme molto spesso tendono a essere iperprotettive con i piccoli. Insomma, si rischia magari di affiggere il proprio bambino non volendolo far toccare agli altri. Questo non è positivo punto. Non dimenticate neanche di non vestirli eccessivamente, perché la temperatura deve aggirarsi intorno ai 22 gradi e quindi, una semplice tutina è più che sufficiente anche se voi sentire molto freddo!

7 Attenzione a quando dormite

Un altro consiglio per le neomamme è quello di fare molte attenzione quando dormite con il bambino. Infatti, è bello ed è comodo farlo dormire nel proprio letto però ci sono dei rischi. Addormentandovi potete rischiare di asfissiarlo o di schiacciarlo, quindi fate attenzione. Nel tempo poi potrebbe abituarsi al vostro letto e quindi, non prendere confidenza col suo lettino.

8 Seguite i consigli del pediatra

Le neomamme non devono fare di testa propria, ma ogni azione che bisogna fare, soprattutto quando ci sono dei problemi, è quello di rivolgersi al pediatra. È l’unica figura qualificata al di là di amici e parenti che potrebbero essere d’aiuto, ma non sostituire mai il medico.

9 Bagnetto

Un altro elemento da valutare è il tema del bagnetto. Si tratta di un discorso sempre più dibattuto. Molti consigliano di fare massimo tre bagnetti a settimana per non abbassare le difese naturali del neonato. Inoltre la durata del bagnetto non deve superare i 10 minuti.

10 Godersi lo status di neomamme

Con tutte le attenzioni e le responsabilità che le neomamme devono affrontare non devono mai dimenticarsi che è importante godersi il proprio figlio. Assaporate questa fase, cercate sempre di ricordarvi quanto può essere bello vivere questi momenti di affetto con il proprio piccolo: sono momenti che non ritorneranno più.